fBB 25 luglio 1943. Cade il fascismo

25 luglio 1943. Cade il fascismo

Gli scioperi della primavera del ’43 e la caduta del fascismo

Gran Consiglio Il Gran Consiglio del fascismo approva con 19 voti favorevoli, 7 contrari e 1 astenuto l’ordine del giorno presentato da Dino Grandi che esautora Mussolini dalle funzioni di capo del governo.
Poche ore dopo Benito Mussolini veniva fatto arrestare e imprigionare dal re Vittorio Emanuele III.
Tra i fattori decisivi che accelerarono la caduta del fascismo vanno annoverati certamente gli scioperi del marzo ’43.
Bruno Buozzi con i suoi continui viaggi a Torino contribuì in maniera fondamentale alla riuscita degli stessi
Oreste Lizzadri lo sottolineò a Napoli nel 1945 in occasione del primo congresso della Cgil: «Egli prese vivissima parte agli scioperi del marzo ‘43, che stupirono tutto il mondo, perché la classe operaia dimostrò con un fatto concreto che non aveva mai accettato la dittatura di Mussolini e che sapeva ricorrere a tutti i mezzi di lotta».

Fondazione Bruno Buozzi

Seguici nella nostra pagina Facebook. Premi MI PIACE e non perderai più nessuna notizia.

Facebook

 

Sostienici con il 5X1000

Sostieni la Fondazione Bruno Buozzi con il tuo 5X1000. A te non costa nulla - essendo una quota d'imposta che lo Stato affida alle organizzazione di promozione sociale - ma aiuterai noi a finanziare progetti tesi a favorire gli studi sul sindacalismo promuovendone apposite iniziative.

Come fare? È davvero semplice...

• Compila il modulo 730, il CU oppure il Modello Unico
• Firma nel riquadro "Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale..."
• Indica il codice fiscale della fondazione: 97290040589
• Anche chi non compila la dichiarazione dei redditi, ovvero chi ha solo il modello CU fornitogli dal datore di lavoro o dall'ente erogatore della pensione, può destinare il 5x1000