fBB Antonio Canova al cinema

Antonio Canova al cinema

L’arte sempre più a portata di tutti

Film Canova Da oggi lunedì 18 marzo fino a mercoledì 20 sarà possibile vedere al cinema un film documentario sullo scultore Antonio Canova. Ormai sempre più spesso il cinema offre spettacoli alla portata di tutti per far conoscere al grande pubblico alcuni dei più grandi artisti del passato (ma anche del presente, basti pensare al film dedicato a Maurizio Cattelan). Questa volta è il turno di Canova, scultore neoclassico nato a Possagno, in provincia di Treviso, nel 1757. La sua fama non si fermò solo in Italia; varcò infatti i confini europei, arrivando addirittura negli Stati Uniti. Era stata l’Assemblea Generale a commissionare a Canova la statua di George Washington. Quest’ultima arrivò in America, ma sarà distrutta in un incendio nel Parlamento nel 1831 e oggi purtroppo non esiste più. Questo solo per sottolineare la grande risonanza artistica che Canova ebbe in tutto il mondo. Il documentario percorre però tutta la sua carriera: dalla giovinezza, all’arrivo a Roma, fino ad approdare a Napoli. Ultima, ma non per importanza la sua permanenza a Parigi, alla corte di Napoleone, per cui realizzerà, tra le tante opere, la bellissima "Paolina Borghese", oggi custodita alla Galleria Borghese di Roma.

Fondazione Bruno Buozzi

Seguici nella nostra pagina Facebook. Premi MI PIACE e non perderai più nessuna notizia.

Facebook

 

Sostienici con il 5X1000

Sostieni la Fondazione Bruno Buozzi con il tuo 5X1000. A te non costa nulla - essendo una quota d'imposta che lo Stato affida alle organizzazione di promozione sociale - ma aiuterai noi a finanziare progetti tesi a favorire gli studi sul sindacalismo promuovendone apposite iniziative.

Come fare? È davvero semplice...

• Compila il modulo 730, il CU oppure il Modello Unico
• Firma nel riquadro "Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale..."
• Indica il codice fiscale della fondazione: 97290040589
• Anche chi non compila la dichiarazione dei redditi, ovvero chi ha solo il modello CU fornitogli dal datore di lavoro o dall'ente erogatore della pensione, può destinare il 5x1000