fBB Carlo Carli alla Fondazione Bruno Buozzi

Carlo Carli alla Fondazione Bruno Buozzi

L’arte che unisce il passato al presente

Carlo Carli alla Fondazione Bruno Buozzi Alla Fondazione Bruno Buozzi si rende omaggio all’artista Carlo Carli, già deputato e sottosegretario al Ministero dei Beni e Attività Culturali nel II Governo Amato. Sulle pareti dell’ufficio spicca un quadro, in alto a sinistra, che il pittore ha gentilmente e sentitamente donato alla Fondazione. Si parla della tela raffigurante il "Quarto Stato" di Pelizza da Volpedo. Le opere di Carlo Carli uniscono passato e presente. Foto digitalizzate di famosi quadri del passato fanno da sfondo a disegni fatti a mano dall’artista stesso. Si tratta di famiglie migranti, in cammino verso un mondo migliore. In questo caso l’elemento della migrazione è evidente dalle rotaie su cui stanno passando i poveri sfortunati che sperano di vivere un futuro migliore. Il messaggio che Carli vuole dare è positivo, nonostante apparentemente non possa sembrare. Carli pone il problema nel presente: il riposo di famiglie migranti dopo tanto camminare per scappare dalle guerre che attanagliano il loro paese.

Fondazione Bruno Buozzi

Seguici nella nostra pagina Facebook. Premi MI PIACE e non perderai più nessuna notizia.

Facebook

 

Sostienici con il 5X1000

Sostieni la Fondazione Bruno Buozzi con il tuo 5X1000. A te non costa nulla - essendo una quota d'imposta che lo Stato affida alle organizzazione di promozione sociale - ma aiuterai noi a finanziare progetti tesi a favorire gli studi sul sindacalismo promuovendone apposite iniziative.

Come fare? È davvero semplice...

• Compila il modulo 730, il CU oppure il Modello Unico
• Firma nel riquadro "Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale..."
• Indica il codice fiscale della fondazione: 97290040589
• Anche chi non compila la dichiarazione dei redditi, ovvero chi ha solo il modello CU fornitogli dal datore di lavoro o dall'ente erogatore della pensione, può destinare il 5x1000