fBB Fiaccolata di solidarietà per Padre Dall’Oglio

Fiaccolata di solidarietà per Padre Dall’Oglio

Il 23 luglio 2013 il rapimento in Siria

Il 23 luglio 2013 il rapimento in Siria Si è svolta ieri una fiaccolata per Padre Dall’Oglio, rapito il 23 luglio 2013 a Raqqa, in Siria. L’evento si è svolto davanti la chiesa di Santa Maria Maggiore a Roma, in Piazza dell’Esquilino, con la partecipazione di amici, sodali, associazioni, cristiani e islamici. La scorsa settimana è stata resa nota la notizia che vede Padre Dall’Oglio vivo, al contrario di quanto si era detto nel 2013, quando un sito arabo aveva annunciato la sua morte, anche se il corpo non venne mai trovato. Padre Dall’Oglio è quindi vivo, anche se ancora al centro di trattative insieme ad altri ostaggi stranieri tra Stato Islamico e forze curdo-arabe.
Il gesuita Padre Dall’Oglio è ricordato per aver fondato negli anni Ottanta la comunità monastica cattolico-siriana Mar Musa, sui ruderi di un antico monastero costruito nell’XI secolo. Si trova a Damasco, nel deserto. Si è sempre impegnato nel dialogo con il mondo islamico che, purtroppo, più volte, gli ha causato attriti con il governo siriano che lo minacciò di espulsione.

Fondazione Bruno Buozzi

Seguici nella nostra pagina Facebook. Premi MI PIACE e non perderai più nessuna notizia.

Facebook

 

Sostienici con il 5X1000

Sostieni la Fondazione Bruno Buozzi con il tuo 5X1000. A te non costa nulla - essendo una quota d'imposta che lo Stato affida alle organizzazione di promozione sociale - ma aiuterai noi a finanziare progetti tesi a favorire gli studi sul sindacalismo promuovendone apposite iniziative.

Come fare? È davvero semplice...

• Compila il modulo 730, il CU oppure il Modello Unico
• Firma nel riquadro "Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale..."
• Indica il codice fiscale della fondazione: 97290040589
• Anche chi non compila la dichiarazione dei redditi, ovvero chi ha solo il modello CU fornitogli dal datore di lavoro o dall'ente erogatore della pensione, può destinare il 5x1000