fBB Henry Ford inventa la catena di montaggio

Henry Ford inventa la catena di montaggio

E’ il 1913 e l’industria americana scopre il "fordismo".

La catena di montaggio introduce nel mondo della produzione dell’auto il tempo uniforme per ogni postazione di lavoro e una uguale lunghezza di "passo".
E’ questa la seconda intuizione di Henry Ford dopo quella di ipotizzare un’auto per tutti, intuizione importata in Italia da Giovanni Agnelli, in una realtà ancora poco motorizzata. Ford "copia" il sistema della catena di montaggio dai macellai di Chicago, e da questa intuizione nascerà di fatto l’autovettura per le masse. Siamo nel 1913 e l’impatto di questo nuovo sistema è determinante, anche se il vero boom del mercato dell’auto si avrà successivamente intorno agli anni Trenta, prima in America e poi in Italia, un boom costruito sulle spalle degli operai costretti a tempi massacranti di lavoro. Va ricordato il rapporto di stima tra Ford e Agnelli, anche se questo rapporto non si è mai concretizzato in una collaborazione tra la Fiat e la Ford, spesso avvicinate nelle intenzioni.

FOTOGALLERY

Giovanni Agnelli e Henry Ford

Fondazione Bruno Buozzi

Seguici nella nostra pagina Facebook. Premi MI PIACE e non perderai più nessuna notizia.

Facebook

 

Sostienici con il 5X1000

Sostieni la Fondazione Bruno Buozzi con il tuo 5X1000. A te non costa nulla - essendo una quota d'imposta che lo Stato affida alle organizzazione di promozione sociale - ma aiuterai noi a finanziare progetti tesi a favorire gli studi sul sindacalismo promuovendone apposite iniziative.

Come fare? È davvero semplice...

• Compila il modulo 730, il CU oppure il Modello Unico
• Firma nel riquadro "Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale..."
• Indica il codice fiscale della fondazione: 97290040589
• Anche chi non compila la dichiarazione dei redditi, ovvero chi ha solo il modello CU fornitogli dal datore di lavoro o dall'ente erogatore della pensione, può destinare il 5x1000