fBB Marco Pannella

Marco Pannella

Un libro curato da Lanfranco Palazzolo, La Rosa nel Pugno, presentato oggi alla Camera dei Deputati, ricorda Marco Pannella

La Rosa nel Pugno Marco Pannella e le sue battaglie ricordati oggi alla Camera. Fa un po’ effetto apprendere che a parlare di lui, antiproibizionista per eccellenza, uomo fuori dagli schemi, forse non sempre condiviso, ci siano dei politici come Maurizio Gasparri, acerrimo nemico della liberalizzazione di qualsiasi tipo di droga. Ma il fatto non cambia: Marco Pannella riesce ancora ad essere un protagonista della scena politica del Paese, quel Paese che a lui deve molte battaglie di civiltà e molti risultati in materia di diritti civili.
Sembra ieri, quando a capo del Partito Radicale si batteva per il divorzio e per l’aborto, sembra ieri quando per protesta per i pochi spazi concessi alle battaglie radicali si imbavagliava negli studi Rai o, addirittura iniziava lo sciopero della fame, una modalità di fare battaglia politica allora poco conosciuta in Italia.
Approfittiamo del Convegno di oggi organizzato alla Camera per ricordare Marco e le sue battaglie e per ringraziarlo per la passione con cui queste battaglie ha condotto.






LA ROSA NEL PUGNO

Interviste e interventi di Marco Pannella, a cura di Lanfranco Palazzolo

Lunedì 25 febbraio ore 17.00 - 18.30

Camera dei Deputati, Roma

Introduce: Fabrizio Cicchitto, presidente associazione Riformismo e Libertà

Intervengono:

Furio Colombo, giornalista e politico

Maurizio Gasparri, senatore

Gaetano Quagliariello, senatore

Alessandro Tassari, politico

Modera: Alessio Falconio, direttore Radio Radicale

Fondazione Bruno Buozzi

Seguici nella nostra pagina Facebook. Premi MI PIACE e non perderai più nessuna notizia.

Facebook

 

Sostienici con il 5X1000

Sostieni la Fondazione Bruno Buozzi con il tuo 5X1000. A te non costa nulla - essendo una quota d'imposta che lo Stato affida alle organizzazione di promozione sociale - ma aiuterai noi a finanziare progetti tesi a favorire gli studi sul sindacalismo promuovendone apposite iniziative.

Come fare? È davvero semplice...

• Compila il modulo 730, il CU oppure il Modello Unico
• Firma nel riquadro "Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale..."
• Indica il codice fiscale della fondazione: 97290040589
• Anche chi non compila la dichiarazione dei redditi, ovvero chi ha solo il modello CU fornitogli dal datore di lavoro o dall'ente erogatore della pensione, può destinare il 5x1000