fBB People have the power

People have the power

Il 2 marzo a Milano la marcia dei diritti.
Una manifestazione allegra e colorata per dare voce a chi crede nell’inclusione e nella tolleranza, contro ogni discriminazione.

People have the power Il raduno è fissato per sabato 2 marzo le 14 tra via Palestro e Porta Venezia, con i primi striscioni rivolti verso San Babila e la coda che si allungherà lungo corso Buenos Aires.
Il raduno è fissato per sabato 2 marzo le 14 tra via Palestro e Porta Venezia, con i primi striscioni rivolti verso San Babila e la coda che si allungherà lungo corso Buenos Aires.
Per Milano, ci saranno il sindaco di Milano Beppe Sala e l’assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino, il primo a lanciare l’idea di un grande corteo antirazzista per il 2 marzo. Ci saranno anche l’ex sindaco Giuliano Pisapia e tanti assessori e consiglieri comunali. Da Roma arrivano il segretario generale della Cgil Maurizio Landini, il segretario generale Uil Carmelo Barbagallo e l’aggiunto della Cisl Luigi Sbarra.Tanti i volti dello spettacolo e del mondo della cultura che hanno aderito, fra loro Roberto Vecchioni, Claudio Bisio, Paolo Virzì, Luca Bigazzi, Lella Costa e Maurizio Nichetti.

Fondazione Bruno Buozzi

Seguici nella nostra pagina Facebook. Premi MI PIACE e non perderai più nessuna notizia.

Facebook

 

Sostienici con il 5X1000

Sostieni la Fondazione Bruno Buozzi con il tuo 5X1000. A te non costa nulla - essendo una quota d'imposta che lo Stato affida alle organizzazione di promozione sociale - ma aiuterai noi a finanziare progetti tesi a favorire gli studi sul sindacalismo promuovendone apposite iniziative.

Come fare? È davvero semplice...

• Compila il modulo 730, il CU oppure il Modello Unico
• Firma nel riquadro "Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale..."
• Indica il codice fiscale della fondazione: 97290040589
• Anche chi non compila la dichiarazione dei redditi, ovvero chi ha solo il modello CU fornitogli dal datore di lavoro o dall'ente erogatore della pensione, può destinare il 5x1000