fBB Roma, via Lucullo, 6. Incontro sul volume curato da Enzo Russo: “Programmazione, cultura economica e metodo di governo”

Roma, via Lucullo, 6. Incontro sul volume curato da Enzo Russo: “Programmazione, cultura economica e metodo di governo”

Presso la sede della Uil a Roma, nella sala Buozzi, alle ore 17,30 si svolge un incontro per discutere dei temi posti dal volume curato da Enzo Russo: “Programmazione, cultura economica e metodo di governo”. In tutto sette saggi preceduti da una introduzione del curatore e da una appendice in cui sono raccolti i discorsi al Senato di Ugo La Malfa e Antonio Giolitti. Enzo Russo nel primo dei sette saggi si occupa di “come nasce la cultura della programmazione in Italia e come i socialisti ne diventano protagonisti negli anni ’60 e ’70”. Seguono i lavori di Manin Carabba (“Il riformismo socialista e il primo centro-sinistra), di Cristina Renzoni (“Urbanistica e programmazione nel primo centro-sinistra. Uno sguardo su saperi, esperti e apparati pubblici”), di Donatella Strangio (“Politica industriale e programmazione da Vanoni a Giolitti”), di Antonio Foccillo ed Enzo Russo (“La politica dei redditi nel rapporto tra sindacato e programmazione”), di Paolo Soddu (“Ugo La Malfa e la sinistra democratica nel confronto con i socialisti: Nota aggiuntiva e politica dei redditi”) e di Franco Archibugi (“I socialisti e la programmazione: tra passato e futuro”).

Nell’incontro, organizzato dalla Uil, dalla Fondazione Pietro Nenni e dalla Fondazione Bruno Buozzi, Enzo Bartocci, presidente onorario della Fondazione Giacomo Brodolini, presenta la collana che si arricchirà prossimamente di altri due volumi. Enzo Russo, invece, illustrerà il significato e l’articolazione del volume da lui curato. A partire dalla sua introduzione si svilupperà il dibattito che vede impegnati il segretario confederale della Uil, Antonio Foccillo (coautore di uno dei saggi contenuti nel libro), l’economista Antonio Pedone e Giorgio La Malfa, lungamente ministro, tanto protagonista diretto di quegli anni quanto testimone accanto al padre Ugo. A dirigere l’incontro provvede il presidente della Fondazione Nenni e della Fondazione Buozzi, Giorgio Benvenuto.

Fondazione Bruno Buozzi

Seguici nella nostra pagina Facebook. Premi MI PIACE e non perderai più nessuna notizia.

Facebook

 

Sostienici con il 5X1000

Sostieni la Fondazione Bruno Buozzi con il tuo 5X1000. A te non costa nulla - essendo una quota d'imposta che lo Stato affida alle organizzazione di promozione sociale - ma aiuterai noi a finanziare progetti tesi a favorire gli studi sul sindacalismo promuovendone apposite iniziative.

Come fare? È davvero semplice...

• Compila il modulo 730, il CU oppure il Modello Unico
• Firma nel riquadro "Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale..."
• Indica il codice fiscale della fondazione: 97290040589
• Anche chi non compila la dichiarazione dei redditi, ovvero chi ha solo il modello CU fornitogli dal datore di lavoro o dall'ente erogatore della pensione, può destinare il 5x1000