fBB Tempo di elezioni, tempo di promesse

   09 Gennaio 2018

Tempo di elezioni, tempo di promesse

di Novembre

Qualunquemente E’ stata appena fissata la data delle prossime elezioni politiche (il 4 marzo), che già si sono scatenati tutti gli schieramenti politici nel farci sapere cosa accadrebbe in caso di vittoria elettorale.
Ad oggi abbiamo l’abolizione delle tasse universitarie, l’abolizione del canone tv, pensioni minime a 1000 euro e la rapida revisione della legge "Fornero", solo per citare le promesse più dirette. Con il passare del tempo sicuramente ne arriveranno altre.
In questo agitato momento politico e sociale ha fatto riflettere molto l’accanimento mediatico sugli oramai famigerati sacchetti biodegradabili da utilizzare nei supermercati al costo di un centesimo, mentre, quasi con rassegnazione, arrivava l’informazione degli aumenti di luce, gas e autostrade.
Tutto ciò mi ha fatto ripensare ad una vecchia barzelletta. In campagna elettorale un politico, durante un comizio, prometteva: "Votate il nostro partito! In caso di vittoria faremo in modo di farvi lavorare tre mesi l’anno!"
Dalla piazza un cittadino pose questa domanda: "Onorevole, ma lavorando tre mesi l’anno, quando prenderemo le ferie?"

Fondazione Bruno Buozzi

Seguici nella nostra pagina Facebook. Premi MI PIACE e non perderai più nessuna notizia.

Facebook

 

Sostienici con il 5X1000

Sostieni la Fondazione Bruno Buozzi con il tuo 5X1000. A te non costa nulla - essendo una quota d'imposta che lo Stato affida alle organizzazione di promozione sociale - ma aiuterai noi a finanziare progetti tesi a favorire gli studi sul sindacalismo promuovendone apposite iniziative.

Come fare? È davvero semplice...

• Compila il modulo 730, il CU oppure il Modello Unico
• Firma nel riquadro "Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale..."
• Indica il codice fiscale della fondazione: 97290040589
• Anche chi non compila la dichiarazione dei redditi, ovvero chi ha solo il modello CU fornitogli dal datore di lavoro o dall'ente erogatore della pensione, può destinare il 5x1000