fBB Trento. Convegno su "Il socialismo europeo e la grande guerra"

Trento. Convegno su "Il socialismo europeo e la grande guerra"

La Fondazione Giuseppe Di Vittorio, l’Associazione Socialismo, la Fondazione Bruno Buozzi e la Fondazione Museo storico del Trentino invitano al convegno

IL SOCIALISMO EUROPEO E LA GRANDE GUERRA
Trento, 23-24 giugno 2016

IL SOCIALISMO EUROPEO E LA GRANDE GUERRA
Trento, 23-24 giugno 2016

Programma:

Giovedì 23 giugno, ore 15.00-19.30

SOCIALISMI EUROPEI DI FRONTE ALLA GRANDE GUERRA

Indirizzi di saluto a nome degli Enti organizzatori, della Provincia autonoma di Trento e del Comune di Trento

Presiede e modera: Giorgio Benvenuto
Introduce: Paolo Pombeni

Comunicazioni:

Gabriele D’Ottavio, Il caso tedesco
Giulia Guazzaloca, Il caso inglese
Maurizio Cau, Il caso austriaco
Michele Marchi, Il caso francese
Zeffiro Ciuffoletti, Il caso italiano

Conclusioni: Thimothy G. Ashplant

***

Giovedì 24 giugno, ore 9.00-11.00

ATTORNO A CESARE BATTISTI: SOCIALISMO E NAZIONE

Presiede e modera: Carlo Ghezzi
Introduce: Giuseppe Ferrandi

Comunicazioni:

Mirko Saltori, Il socialismo trentino
Fabrizio Rasera, Cesare Battisti
Harald Troch, Socialismo austriaco ieri e oggi

ore 11.30

TAVOLA ROTONDA

Presiede e modera: Gennaro Acquaviva

Intervengono: Giuliano Amato e Susanna Camusso

Fondazione Bruno Buozzi

Seguici nella nostra pagina Facebook. Premi MI PIACE e non perderai più nessuna notizia.

Facebook

 

Sostienici con il 5X1000

Sostieni la Fondazione Bruno Buozzi con il tuo 5X1000. A te non costa nulla - essendo una quota d'imposta che lo Stato affida alle organizzazione di promozione sociale - ma aiuterai noi a finanziare progetti tesi a favorire gli studi sul sindacalismo promuovendone apposite iniziative.

Come fare? È davvero semplice...

• Compila il modulo 730, il CU oppure il Modello Unico
• Firma nel riquadro "Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale..."
• Indica il codice fiscale della fondazione: 97290040589
• Anche chi non compila la dichiarazione dei redditi, ovvero chi ha solo il modello CU fornitogli dal datore di lavoro o dall'ente erogatore della pensione, può destinare il 5x1000