fBB Un inverno ricco di mostre in tutta Italia

Un inverno ricco di mostre in tutta Italia

Mostre Italia Le mostre da vedere in questi mesi invernali non mancheranno di certo. Qui di seguito una breve carrellata delle più importanti.
Roma è una delle città che permette una vasta possibilità di scelta. Al Vittoriano sono iniziate quasi contemporaneamente le mostre dedicate a "Pollock e la Scuola di New York" e "Andy Warhol", il padre della pop art. Potranno essere visitate fino a febbraio 2019. Al Chiostro del Bramante, gioiello dell’architetto romano (Donato Bramante), famoso per essere stato il primo architetto della fabbrica di San Pietro, è in corso la mostra "Dream. L’arte incontra i sogni", che chiude la trilogia delle mostre curate da Danilo Eccher, iniziate nel 2016 con "Love. L’arte incontra l’amore", per poi proseguire nel 2017 con "Enjoy. L’arte incontra il divertimento". Mostre "interattive" che coinvolgono direttamente il pubblico, che è chiamato a interagire con l’opera d’arte. Alle Scuderie del Quirinale invece è iniziata la mostra dedicata a Ovidio, il poeta romano famoso per la stesura delle "Metamorfosi" e per i versi dedicati all’amore. Ripercorrono la sua vita oltre duecento opere tra affreschi, sculture e preziosi manoscritti medievali.
Anche Milano offre una grande scelta artistica. Al Mudec è in corso una mostra su "Paul Klee e il primitivismo" che prende in considerazione una parte specifica del suo lavoro. In mostra acquarelli e disegni con soggetti tratti dall’antichità classica. Sempre al Mudec la mostra dedicata a Banksy, il più famoso street artist di sempre. L’esposizione non è stata accettata dall’artista che, da sempre, si è schierato contrario all’allestimento di mostre sulla street art, arte totalmente di strada e non da museo.
A Torino, alla Galleria Sabauda, una bellissima retrospettiva sull’arte fiamminga, in particolare su Antoon Van Dyck, il grande allievo di Pieter Paul Rubens, che rivoluzionò l’arte seicentesca del nord Europa con i suoi magnifici ritratti.
A Firenze, a Palazzo Strozzi, è in corso la mostra dedicata alla performer più famosa degli ultimi tempi: Marina Abramović. Vengono ricreate tutte le sue maggiori performance, anche quelle più pericolose, quando, per esempio, mise a disposizione del pubblico gli oggetti più disparati, tra cui coltelli e pistole, e chiedeva ad ognuno di utilizzarli per farle quello che volevano.
Terminiamo con Venezia. Nella città lagunare è iniziata la retrospettiva su Tintoretto, per celebrare il cinquecentesimo anniversario dalla sua nascita.

Fondazione Bruno Buozzi

Seguici nella nostra pagina Facebook. Premi MI PIACE e non perderai più nessuna notizia.

Facebook

 

Sostienici con il 5X1000

Sostieni la Fondazione Bruno Buozzi con il tuo 5X1000. A te non costa nulla - essendo una quota d'imposta che lo Stato affida alle organizzazione di promozione sociale - ma aiuterai noi a finanziare progetti tesi a favorire gli studi sul sindacalismo promuovendone apposite iniziative.

Come fare? È davvero semplice...

• Compila il modulo 730, il CU oppure il Modello Unico
• Firma nel riquadro "Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale..."
• Indica il codice fiscale della fondazione: 97290040589
• Anche chi non compila la dichiarazione dei redditi, ovvero chi ha solo il modello CU fornitogli dal datore di lavoro o dall'ente erogatore della pensione, può destinare il 5x1000