fBB 12 marzo 1922: si celebra per la prima volta in Italia la “Festa della donna"

12 marzo 1922: si celebra per la prima volta in Italia la “Festa della donna"

La data fu scelta perché era la prima domenica successiva all’8 marzo.
In occasione di questa ricorrenza ricordiamo una delle pittrici più famose, Artemisia Gentileschi che forse incarna più di tutte le lotte femministe che si sono susseguite nel Novecento.
Artemisia, chiara "seguace" di Caravaggio, è stata vittima di violenza, da parte del suo maestro di pittura Agostino Tassi.
É stata la prima donna all’epoca ad aver avuto giustizia in seguito al processo che venne intentato contro lo stupratore. Una vittoria non da poco, soprattutto considerati i tempi.

Artemisia Gentileschi

Fondazione Bruno Buozzi

Seguici nella nostra pagina Facebook. Premi MI PIACE e non perderai più nessuna notizia.

Facebook

 

Sostienici con il 5X1000

Sostieni la Fondazione Bruno Buozzi con il tuo 5X1000. A te non costa nulla - essendo una quota d'imposta che lo Stato affida alle organizzazione di promozione sociale - ma aiuterai noi a finanziare progetti tesi a favorire gli studi sul sindacalismo promuovendone apposite iniziative.

Come fare? È davvero semplice...

• Compila il modulo 730, il CU oppure il Modello Unico
• Firma nel riquadro "Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale..."
• Indica il codice fiscale della fondazione: 97290040589
• Anche chi non compila la dichiarazione dei redditi, ovvero chi ha solo il modello CU fornitogli dal datore di lavoro o dall'ente erogatore della pensione, può destinare il 5x1000