fBB La Fondazione invita alla lettura

La Fondazione invita alla lettura

È online il nuovo numero della rivista #LavoroDirittiEuropa, Rivista Nuova di Diritto del Lavoro, diretta dal Presidente della sezione lavoro del Tribunale di Milano, Piero Martello.
Sono presenti articoli riguardanti le vicende di stretta attualità e autorevoli commenti e approfondimenti
Leggi il nuovo numero https://www.lavorodirittieuropa.it/
e resta aggiornato iscrivendoti alla newsletter.
Per consultare i numeri precedenti, è sufficiente fare clic sul link Archivio Rivista
L’indirizzo di posta elettronica della Rivista è: redazione@lavorodirittieuropa.it

È online il nuovo numero della rivista #LavoroDirittiEuropa, Rivista Nuova di Diritto del Lavoro, diretta dal Presidente della sezione lavoro del Tribunale di Milano, Piero Martello. Sono presenti articoli riguardanti le vicende di stretta attualità e autorevoli commenti e approfondimenti Leggi il nuovo numero https://www.lavorodirittieuropa.it/ e resta aggiornato iscrivendoti alla newsletter. Per consultare i numeri precedenti, è sufficiente fare clic sul link Archivio Rivista L’indirizzo di posta elettronica della Rivista è: redazione@lavorodirittieuropa.it

Fondazione Bruno Buozzi

Seguici nella nostra pagina Facebook. Premi MI PIACE e non perderai più nessuna notizia.

Facebook

 

Sostienici con il 5X1000

Sostieni la Fondazione Bruno Buozzi con il tuo 5X1000. A te non costa nulla - essendo una quota d'imposta che lo Stato affida alle organizzazione di promozione sociale - ma aiuterai noi a finanziare progetti tesi a favorire gli studi sul sindacalismo promuovendone apposite iniziative.

Come fare? È davvero semplice...

• Compila il modulo 730, il CU oppure il Modello Unico
• Firma nel riquadro "Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale..."
• Indica il codice fiscale della fondazione: 97290040589
• Anche chi non compila la dichiarazione dei redditi, ovvero chi ha solo il modello CU fornitogli dal datore di lavoro o dall'ente erogatore della pensione, può destinare il 5x1000