fBB I 50 anni dello Statuto dei lavoratori raccontati da un progetto delle Fondazioni Buozzi, Di Vittorio e Pastore in collaborazione con la Struttura di missione della Presidenza del Consiglio

I 50 anni dello Statuto dei lavoratori raccontati da un progetto delle Fondazioni Buozzi, Di Vittorio e Pastore in collaborazione con la Struttura di missione della Presidenza del Consiglio

La Fondazione Buozzi capofila del progetto sui 50 anni dello Statuto dei lavoratori realizzato in compartecipazione con la Fondazione Di Vittorio e la Fondazione Pastore, grazie al contributo della Presidenza del Consiglio con la Struttura di missione per gli anniversari di interesse nazionale.

Una proposta di tre Fondazioni importanti per celebrare il Cinquantesimo anniversario della promulgazione dello Statuto dei lavoratori ha trovato accoglienza e sostegno da parte della Commissione che segue gli anniversari più importanti del nostro Paese e che ne segnala la validità e l’opportunità di supportarne la celebrazione alla Presidenza del Consiglio.
Nasce così, nel maggio del 2019, l’idea di realizzare un percorso di incontri che avrebbe portato, proprio in coincidenza con la data del 20 maggio 2020, ad una iniziativa commemorativa e, al tempo stesso propositiva sul tema dei diritti nel mondo del lavoro.
Un percorso che le tre Fondazioni hanno avviato da subito e che hanno realizzato nei tempi previsti, superando anche le difficoltà che la pandemia da Covid 19, esplosa proprio nel corso della preparazione dell’iniziativa finale, ha portato in ogni settore delle attività produttive.
Ciò è stato possibile grazie alla "riconversione" delle attività di organizzazione in modalità da remoto, consentendo al team delle Fondazioni di gestire il convegno celebrativo in streaming, di organizzare una diretta sui canali social incentrata sul lavoro del futuro e di trasformare il sito www.statutodeilavoratori50.it in un portale multimediale in grado di ospitare la mostra che si sarebbe dovuta tenere in presenza.
Questo percorso è raccontato nelle pagine seguenti, consentendo ai visitatori di apprezzare il lavoro realizzato e offrire agli studiosi della materia uno strumento diverso da quelli che solitamente accompagnano questo tipo di ricerche.
Le pagine sono in continuo aggiornamento, resta però doveroso, a nome delle Fondazioni Buozzi, Pastore e Di Vittorio, ringraziare la Struttura di missione della Presidenza del Consiglio che ha supportato in ogni momento il nostro lavoro e ci ha consentito di realizzare un progetto del quale siamo orgogliosi.

ALLEGATI

Logo dell’iniziativa

Fondazione Bruno Buozzi

Seguici nella nostra pagina Facebook. Premi MI PIACE e non perderai più nessuna notizia.

Facebook

 

Sostienici con il 5X1000

Sostieni la Fondazione Bruno Buozzi con il tuo 5X1000. A te non costa nulla - essendo una quota d'imposta che lo Stato affida alle organizzazione di promozione sociale - ma aiuterai noi a finanziare progetti tesi a favorire gli studi sul sindacalismo promuovendone apposite iniziative.

Come fare? È davvero semplice...

• Compila il modulo 730, il CU oppure il Modello Unico
• Firma nel riquadro "Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale..."
• Indica il codice fiscale della fondazione: 97290040589
• Anche chi non compila la dichiarazione dei redditi, ovvero chi ha solo il modello CU fornitogli dal datore di lavoro o dall'ente erogatore della pensione, può destinare il 5x1000