fBB NOTIZIE&EVENTI

Anni di riferimento: 2019 | 2018 | 2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013 | 2012 | 2011 | 2010 | 2009 | 2008 | 2007 | 2006 | 2005 | 2004 | 2003


Lunedì 11 ottobre 2021, ore 17,00. Presentazione del libro

"Città prossime: dal quartiere al mondo: Milano e le metropoli globali" di Cristina Tajani


Lunedì 11 ottobre 2021, ore 17,00. Presentazione del libro "Città prossime: dal quartiere al mondo: Milano e le metropoli globali" di Cristi ...
Leggi

Turi (Bari), 8 ottobre 2021, ore 19,30 Giorgio Benvenuto terrà un seminario sul tema

Tutela costituzionale del lavoro alla luce del Recovery Found


Turi (Bari), 8 ottobre 2021, ore 19,30 Giorgio Benvenuto terrà un seminario sul tema "Tutela costituzionale del lavoro alla luce del Recover ...
Leggi

Giovedì 7 ottobre 2021, ore 17,00. Convegno sul tema

Agenda 2030. Quale progressismo nell’era globale?


Giovedì 7 ottobre 2021, ore 17,00. Convegno sul tema "Agenda 2030. Quale progressismo nell’era globale?" ...
Leggi

Sabato 2 ottobre 2021, un gruppo di amici cislini dell’Umbria e della Toscana  guidati da Giorgio Benvenuto, presidente della Fondazione Bruno Buozzi, hanno portato un garofano rosso e una pianta di ciclamino bianco sulla tomba di Pierre Carniti , nato il 25 settembre 1936 a  Castelleone e morto  a Roma il 5 giugno 2018.  Si è trattato di una manifestazione di affetto e memoria privata da parte di amici personali di Pierre Carniti, che è sepolto in Umbria, nel Cimitero di Massa Martana.  Questo gesto di amici ex-sindacalisti, legati alla visione e all’azione sindacale di Pierre Carniti, è stato un ricordo e una memoria piena di affetto e di fratellanza per un sindacalista e un grande italiano che ha speso la sua vita in favore della causa dei lavoratori.  Molti i ricordi condivisi in questa occasione da Giorgio Benvenuto, ex-segretario generale della Uil e alla guida con Pierre e Luciano Lama della Federazione unitaria Cgil-Cisl-Uil negli anni 1972-1984.  Dopo una breve preghiera cristiana per Pierre, seguita alla deposizione dei fiori, i presenti hanno a lungo ricordato la vita sindacale e sociale di Carniti, dandosi un impegno personale, ciascuno nel proprio ambito e territorio, a tenere viva la conoscenza e la memoria di questa straordinaria personalità della Repubblica Italiana e leader sindacale delle lotte e delle conquiste  dei lavoratori nel famoso biennio 1968-1969 e negli anni seguenti.  Ennio Camilli, custode volontario della cappellina in cui Pierre Carniti riposa, ha ringraziato  per questo gesto di amicizia e di visita ad “un santo laico che va fatto conoscere ai tanti giovani italiani di oggi, desiderosi di futuro, di solidarietà, di uguaglianza e libertà”.  Chi scrive ha partecipato portando una pianta di ciclamino bianco, non solo come amico personale di Pierre, ma anche a nome dei giovani cortonesi cui Pierre Carniti, nel 2017, destinò i suoi preziosi e rari libri antichi sull’umanesimo cristiano italiano ed europeo del 1500 e sulla dottrina sociale cristiana dell’Ottocento e del Novecento, che oggi sono conservati in Palazzo Casali nella nostra Biblioteca Comunale e dell’Accademia Etrusca.  Oltre a Giorgio Benvenuto, ad Ennio Camilli  e  a chi scrive, hanno partecipato a questa mattinata di pellegrinaggio alla tomba di Pierre Carniti: Santino Bonifazi , Pierluigi Bruschi , Faliero Chiappini , Giovanni Ciani , Fausto Giulivi, Natale Mancinelli , Sabrina Morichetti , Andrea Morichetti , Aldo Porrini , Claudio Ricciarelli ,Vanio Torelli ,Marco Zeppieri .  Nel corso dell’evento c’è stata anche una lunga, cordiale telefonata tra Giorgio Benvenuto e Florisa Carniti , sorella di Pierre.  Nella foto collage di corredo, alcune immagini della mattinata al Cimitero di Massa Martana.  Ivo Camerini

"Un garofano rosso e un ciclamino bianco per Pierre" da l’Etruria.it


Sabato 2 ottobre 2021, un gruppo di amici cislini dell’Umbria e della Toscana guidati da Giorgio Benvenuto, presidente della Fondazione Bru ...
Leggi

Giovedì 30 settembre 2021, ore 17,00. Convegno

80 anni del Manifesto di Ventotene


Giovedì 30 settembre 2021, ore 17,00. Convegno "80 anni del Manifesto di Ventotene" ...
Leggi

Mercoledì 29 settembre 2021, ore 18,00. Seminario sul tema

Lavoro nel post pandemia: Idee, proposte, policies


Mercoledì 29 settembre 2021, ore 18,00. Seminario sul tema "Lavoro nel post pandemia: Idee, proposte, policies" ...
Leggi

Lunedì 27 settembre 2021, ore 17,30 la Fondazione Bruno Buozzi ricorda un vero amico, Pierluigi Sorti

In ricordo di Pierluigi Sorti


Lunedì 27 settembre 2021, ore 17,30 la Fondazione Bruno Buozzi ricorda un vero amico, Pierluigi Sorti ...
Leggi

Trieste Domenica 26 settembre 2021, ore 11,30 nell’ambito del salone del libro dell’Adriatico orientale

Dalle memorie alla storia


Trieste Domenica 26 settembre 2021, ore 11,30 nell’ambito del salone del libro dell’Adriatico orientale "La Bancarella" presentazione del li ...
Leggi

Udine, sabato 25 settembre 2021, ore 11,00. Presentazione del libro di Mauro del Bue

La scissione comunista e le ragioni di Turati


Udine, sabato 25 settembre 2021, ore 11,00. Presentazione del libro di Mauro del Bue "La scissione comunista e le ragioni di Turati". Tra gl ...
Leggi

Martedì 21 settembre 2021, ore 9,45. Convegno sul tema

Quando c’era l’Avvocato. Lo sguardo sul mondo, il rapporto con Torino


Martedì 21 settembre 2021, ore 9,45. Convegno sul tema "Quando c’era l’Avvocato. Lo sguardo sul mondo, il rapporto con Torino" Tra gli in ...
Leggi

Torino. Mercoledì 16 settembre, ore 14,30. Hotel Majestic, Corso Vittorio Emanuele II 54


"Nel centenario della nascita di Gianni Agnelli: una storia dell’imprenditoria italiana che ha accompaganto le vicende politiche e sociali d ...
Leggi

Oggi 14 settembre 2021 è il 700° anniversario della morte di Dante Alighieri Il 7 gennaio 1797 a Reggio Emilia l’assemblea della Repubblica Cispadana decretò che il bianco, il rosso e il verde fossero adottati come i colori della bandiera nazionale. Una scelta che alcuni studiosi hanno voluto far riferimento appunto a Dante.  Il primo è una terzina dedicata a Beatrice (Purgatorio. XXX, 31-33): «[…] Sovra candido vel cinta d’uliva donna m’apparve, sotto verde manto vestita di color di fiamma viva». Secondo alcune interpretazioni, i colori del velo, del manto e della veste alludono alla fede, alla speranza ed alla carità: «le quali tre virtù sono solo della Teologia, e per questo sono dette teologiche».  Il secondo è in Purgatorio. XXIX, 121-126: «Tre donne in giro dalla destra rota venìan danzando: l’una tanto rossa ch’a pena fora dentro al foco nota l’altr’era come se le carni e l’ossa fossero state di smeraldo fatte la terza parea neve testé mossa;». Anche qui le tre donne sono le virtù teologali: fede, speranza e carità. Ma, per alcuni interpreti, queste tre virtù devono essere poste a fondamento della vita civile.

700° Anniversario della morte di Dante Alighieri


Il 7 gennaio 1797 a Reggio Emilia l’assemblea della Repubblica Cispadana decretò che il bianco, il rosso e il verde fossero adottati come i ...
Leggi


Precedente

Fondazione Bruno Buozzi

Seguici nella nostra pagina Facebook. Premi MI PIACE e non perderai più nessuna notizia.

Facebook

 

Sostienici con il 5X1000

Sostieni la Fondazione Bruno Buozzi con il tuo 5X1000. A te non costa nulla - essendo una quota d'imposta che lo Stato affida alle organizzazione di promozione sociale - ma aiuterai noi a finanziare progetti tesi a favorire gli studi sul sindacalismo promuovendone apposite iniziative.

Come fare? È davvero semplice...

• Compila il modulo 730, il CU oppure il Modello Unico
• Firma nel riquadro "Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale..."
• Indica il codice fiscale della fondazione: 97290040589
• Anche chi non compila la dichiarazione dei redditi, ovvero chi ha solo il modello CU fornitogli dal datore di lavoro o dall'ente erogatore della pensione, può destinare il 5x1000